VOUCHER ASILO NIDO

L’articolo 4 della legge 28 giugno 2012 ha introdotto la possibilità per la madre lavoratrice di richiedere, al termine del congedo di maternità ed entro gli undici mesi successivi, voucher per l’acquisto di servizi di asilo nido, ovvero un contributo per fare fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati.

Possono accedere al beneficio le lavoratrici dipendenti di amministrazioni pubbliche o di privati datori di lavoro.  Il contributo per la fruizione della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati  viene erogato attraverso pagamento diretto alla struttura scolastica prescelta dalla madre e fino a concorrenza dell’importo di 600 euro mensili, per ogni mese di congedo parentale non fruito dalla lavoratrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*